Crea sito

Gennaio & Febbraio 2018 – Ultime Letture

Buongiorno, Collezionisti!
È la prima volta che vi porto un contenuto di questo tipo ma credo possa essere interessante avere un riassunto delle mie letture, con un consiglio o una piccola recensione, così che possiate prendere spunto per le vostre.

Sto pensando di renderlo un appuntamento bimestrale, così da accumulare un po’ di titoli, soprattutto perché ho sempre poco tempo per leggere e spesso mi perdo in un bicchiere d’acqua, perdendo un sacco di tempo su un solo titolo.

Per questo primo appuntamento, ho cinque titoli da mostrarvi.

 

Gennaio 2018

 1. Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo. Il ladro di fulmini
di Rick Riordan.

La prima lettura dell’anno, iniziata gli ultimissimi giorni dell’anno scorso, è il primo della famosa serie di Rick Riordan. Ho già parlato brevemente di questo romanzo nei Preferiti del Mese di Gennaio.

Percy Jackson non sapeva di essere destinato a grandi imprese prima di vedere la professoressa di matematica trasformarsi in una Furia per tentare di ucciderlo. Le creature della mitologia greca e gli dei dell’Olimpo, in realtà, non sono scomparsi ma si sono semplicemente trasferiti a New York, più vivi e litigiosi di prima. Tanto che l’ultimo dei loro bisticci rischia di trascinare il mondo nel caos: qualcuno ha rubato la Folgore di Zeus, e qualcuno dovrà ritrovarla entro dieci giorni.

Sarà proprio Percy a dover indagare sull’innocenza di Poseidone, dio del mare e padre perduto, che l’ha generato con una donna mortale facendo di lui un semidio. Nuove gesta e antichi nemici lo aspettano, e non saranno solo lo sguardo di Medusa e i capricci degli dei ad ostacolare la ricerca della preziosa refurtiva, ma le parole dell’Oracolo e il suo oscuro verdetto: un amico tradirà, e il suo gesto potrebbe essere fatale…

Questo libro è stato un vero tuffo nell’infanzia. Leggendolo mi sono sentita una ragazzina che si perde in un nuovo mondo ed impara ad apprezzare tanti nuovi personaggi. Ho adorato Percy, nonostante la mia solita avversione per i protagonisti, ed ho tifato per lui. Mi è piaciuto anche Grover ma ho avuto qualche problema con Annabeth che mi ricordava Hermione Granger del primo libro ma con un qualcosa in meno. Spero di ricredermi nei futuri volumi, che leggerò più che volentieri! In realtà ho già in lettura il secondo anche se purtroppo sto andando a rilento per mancanza di tempo.

Conoscere il film non mi ha tolto godimento nella lettura anche perché molte cose sono così differenti che li ho presi per ciò che sono: una l’opera originale e l’altro un “tributo” a qualcosa che è riuscito ad appassionare così tante persone nel corso degli anni.

Credo potrebbe seriamente diventare una delle mie saghe preferite, forse anche più di Harry Potter, se Percy e gli altri personaggi continueranno a piacermi. Vediamo se questo trio riuscirà a battere il golden trio della Rowling!

VOTO: 4,5/5

 

 

2. I diari del Diavolo di Lucifer D. Satan del Professor M.J. Weeks

Il secondo libro dell’anno è arrivato per la 24 Hours Readathon che ho fatto a cavallo fra il 17 e il 18 Gennaio.

Non posso mettervi qui la trama ma posso dirvi che si tratta di fittizi diari scritti dal Diavolo in cui, attraverso i suoi appunti, riviviamo alcuni avvenimenti storici con note ironiche che non possono fare a meno di strappare qualche sorriso.

Le illustrazioni e la cura nel design del libro, lo rendono un piccolo oggettino da collezione che non può assolutamente mancare nelle vostre librerie se amate i bei libri nel senso più estetico del termine. Presenta una pergamena, all’inizio, con un contratto da firmare col sangue, ha le pagine patinate e a colori ma con effetto anticato ed il taglio delle pagine è dorato. La copertina ha l’effetto invecchiato e c’è anche un nastro di raso rosso per segnalibro. Appena l’ho avuto fra le mani, me ne sono innamorata.

Il testo, di per sé, non è un capolavoro ma è sicuramente una lettura leggera da fare quando non si ha voglia di leggere qualcosa di troppo impegnativo. Inoltre è velocissimo da leggere (io ho impiegato una serata per terminarlo) ed è perfetto da portare in giro, grazie al suo formato. Un perfetto compagno per il tempo trascorso sui mezzi pubblici o in coda da qualche parte.

VOTO: 3/5

 

 

3. Niente donne perfette, per favore. Lettere di profonda superficialità di Jane Austen (a cura di Eusebio Trabucchi)

Anche questo letto per la 24 Hours Readathon, è una raccolta epistolare in cui troviamo alcune lettere private che Jane Austen ha scritto durante la sua vita.

La penna più ironica e sferzante dell’Ottocento inglese non si spuntava neanche nelle comunicazioni private. Jane Austen consegna all’epistolario tutta la sua saggia ironia, dilettandoci con l’educata sfrontatezza della sua prosa impareggiabile. Un volumetto spedibile che distilla lettera per lettera il concentrato di un’ineguagliata intelligenza pratica, sociale e letteraria, tracciando un preciso percorso di emancipazione e di consapevolezza artistica.

Da grande amante di questa autrice, non potevo esimermi dal leggere anche questa raccolta. Ormai tutto quello che riporta il nome di Jane Austen mi chiama a gran voce e non può passare inaspettato!

Aggiungiamo che anche questo libro è un piccolo bell’oggettino che fa bella mostra di sé in libreria. È sottilissimo, ha solo 61 pagine, ma la sovracopertina è una busta ed il libro può essere inviato semplicemente avvolto nel suo strato di carta. Se poi guardiamo al libro in sé, la copertina bianca e nera è molto bella e mi ricorda un po’ alcuni Penguin Classics.

VOTO: 3/5

 

 

4. Fandom di Anna Day

Questo libro è stato protagonista di un Review Party in collaborazione con altri blog ma soprattutto con la DeA Planeta Libri, che ringrazio ancora profondamente per avermi dato questa possibilità. Potete trovare una recensione approfondita al link del Review Party che vi ho riportato.

Finalmente il gran giorno è arrivato, Violet è pronta. Pronta per incontrare gli attori che hanno portato sul grande schermo il suo romanzo preferito, La Danza delle forche. Violet lo sa recitare a memoria, ne conosce ogni battuta. Se potesse esprimere un desiderio, chiederebbe di poterci vivere dentro ed essere Rose, la protagonista perfetta. Dovendo fare i conti con la realtà, Violet si accontenta di presentarsi all’evento come cosplayer di Rose e mettersi in fila per l’autografo dei suoi idoli. Soprattutto per quello dell’attore che interpreta Willow, l’eroe più bello di sempre – darebbe ogni cosa per far colpo su di lui.

Proprio nel momento in cui il ragazzo si complimenta con lei per il suo costume accade qualcosa di inaspettato. Un terremoto. Urla. Il buio. Violet riapre gli occhi e qualcosa è cambiato. Le guardie corrono ovunque impazzite. Ma è solo quando un proiettile colpisce Rose e la ragazza cade a terra esanime che Violet capisce. Capisce che adesso non è più solo a un evento in costume per appassionati di fantasy. Adesso quella è la realtà. Adesso lei è dentro la storia e la protagonista del suo romanzo preferito è appena morta. Violet ora può fare solo una cosa: prendere il suo posto, ripassare le battute e vivere la storia fino alla fine… E sperare che tutto vada come è stato scritto.

Ad un mese dalla lettura sono ancora più impaziente per il sequel! Ho bisogno di leggere ancora di questo mondo e sono sicura che Anna Day non ci deluderà!

VOTO: 4,5/5

 

 

Febbraio 2018

1. Un amore dolcemente complicato di Miranda Dickinson

Unica lettura di Febbraio, che mi ha occupato tutta la prima parte del mese e mi buttata in un quasi blocco del lettore, è questo romance edito dalla Newton Compton.

Anche di questo libro c’è una recensione approfondita, fatta in occasione del Review Party di San Valentino, il 14 Febbraio, assieme ad altri blog.

Un singolo giorno può cambiare tutto. Nell Sullivan è nota tra i suoi amici per essere la precisina con un “piano quinquennale”. La sua agenda è sempre fitta di impegni e non c’è nessuno in tutta Londra altrettanto organizzato e responsabile. Ma quando si trova senza un lavoro e di nuovo single nello stesso giorno, Nell decide che è arrivato il momento di smetterla di pianificare tutto e cominciare a correre dei rischi.

È così che mette insieme i suoi risparmi per concedersi finalmente un viaggio verso la città nella quale tutto è possibile: San Francisco. Neanche il tempo di arrivare, e viene accolta da una variegata e bizzarra ondata di nuove conoscenze, tra cui l’intrigante e bellissimo Max. Molto presto, grazie a loro, comincerà a sentire la città californiana come una seconda casa. Ma, arrivato il momento di tornare a Londra, metterà in valigia anche la nuova Nell, quella più spontanea e rilassata? E la magia di San Francisco continuerà a produrre effetti anche a miglia e miglia di distanza?

Se avete già letto la mia recensione, sapete che ho dovuto rileggerlo una seconda volta per riuscire a scriverla e che ho avuto qualche difficoltà a portarlo a termine.

In ogni caso rimane un’ottima lettura per chiunque ami il genere romance e vi invito comunque a farvi una vostra opinione dandogli una possibilità.

VOTO: 2,5/5

 

 

Queste sono le mie letture di Gennaio e Febbraio. Sono pochine, lo so, e Marzo non credo sarà molto più fruttuoso ma spero di recuperare con l’arrivo della bella stagione.

Quali sono state le vostre letture di questa prima parte dell’anno? Fatemelo sapere qui sotto con un commentino!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.