Crea sito

TOP 5 – Peggiori libri del 2018

DISCLAIMER: Alcuni dei libri e dei materiali mi sono stati forniti col consenso dell’autore e dalla casa editrice per fini promozionali e recensionistici

Buongiorno, Collezionisti!
Dopo la classifica dei migliori libri del 2018, è arrivato il momento di vedere quali sono i libri peggiori dell’anno appena passato. Come per il precedente articolo, i titoli proposti non saranno in ordine di preferenza ma cronologico di lettura. Ovviamente in classifica non rientrano le riletture, non sono così masochista da rileggere qualcosa che non ho apprezzato!

Prima di cominciare, mi vedo obbligata a scrivere questo Disclaimer, giusto per evitare fraintendimenti…

I titoli inseriti in questa classifica non sono piaciuti a me ma questo non vuol dire che non possano piacere a voi. Detto questo, non prendetevela sul personale se in questo post troverete un vostro libro o uno dei vostri libri preferiti. 

 

1. Un amore dolcemente complicato
di Miranda Dickinson

Nonostante sia il titolo letto per il review party di San Valentino, non sono riuscita ad assegnargli più di 2,5.

Un insieme di problemi non mi hanno fatto apprezzare questa lettura. Sia i personaggi stereotipati che alcune dinamiche forzate, mi hanno spinta a metterlo nell’elenco dei romanzi meno riusciti del 2018.

Nonostante questo, credo sia comunque il libro migliore di questa classifica e per passare qualche ora in leggerezza, o se siete amanti del genere, potrebbe essere comunque una lettura piacevole.

 

2. Amore, Orgoglio e Pregiudizio
di V. Giorgi, L. Randazzo e
P. Gianinetto

Avevo sentito parlare di questa raccolta durante il bicentenario di Orgoglio e Pregiudizio. Spinta dalla mia passione per questo classico, avevo finito per prenderlo e tenerlo in stand-by fino al momento in cui mi sarei sentita in vena di una lettura a tema Orgoglio e Pregiudizio.

Immaginate il mio stupore e la mia delusione quando mi sono trovata davanti a qualcosa di totalmente differente da ciò che mi era stato venduto, ossia una raccolta di racconti ispirato al mio classico preferito.

Sì, qualche elemento di richiamo c’è stato, lo stile di scrittura non era male ma ho letto tre Harmony che poco avevano a che vedere con il capolavoro di Jane Austen. Spinta sia dalla delusione che dall’aver messo un voto a caldo, non sono salita sopra il mezzo punto ma, dopo aver avuto a che fare con altre letture peggiori, il suo punteggio si assesta attorno a 2.

Qui potete trovare il post sulle ultime letture in cui ve ne ho parlato.

 

3. Lonely Souls – Le streghe di New Orleans di Andrea Romanato

Durante il 2018, ho avuto modo di approcciarmi a questa serie di Andrea Romanato, su richiesta dello stesso autore.

Avrei dovuto leggere tutti i libri fino a quel momento pubblicati ma non sono nemmeno riuscita a portare a termine il primo volume, anche se ne ho letto un buon 70%.

Anche di questo trovate la recensione sul blog e il suo voto è stato 1. L’idea che ha avuto Romanato per la sua storia non è nemmeno male ma purtroppo la realizzazione ha lasciato decisamente a desiderare.

 

TOP 5 - Peggiori libri del 20184. Iron Flowers di Tracy Banghart

Ho partecipato al Blog Tour dedicato a questo libro. L’ho davvero atteso con grande entusiasmo per poi però finire con un pugno di mosche. Questo è il classico libro tutto fumo e niente arrosto.

È sicuramente scritto bene ma è troppo simile ad altri libri dello stesso genere. Elementi ricorrenti posso accettarli ma ritrovarsi a provare dei lunghi deja-vu, per via della trama troppo simile ad altri suo predecessori, no.

Questo romanzo e Regina Rossa di Victoria Aveyard hanno troppi elementi in comune per non finire a chiedersi se la Banghart non si sia ispirata eccessivamente a questa serie. Non mancano nemmeno diversi elementi comuni alla serie The Selection. Gli ho dato 2 giusto perché comunque è scritto bene.

 

TOP 5 - Peggiori libri del 20185. Iceman di LadyD

Il libro peggiore non dell’anno ma della mia intera vita. Ha così tante cose sbagliate che la recensione di questo libro è ancora in stesura.

Come si può riuscire a mettere in poche righe tutti gli errori trovati in questa storia? Sia a livello di lessico e grammatica che a livello di trama e di stile di scrittura ci sono errori su errori. Per non parlare dei contenuti. Scene di violenza giustificate con un semplice “Era ubriaco e disperato, non gliene si può fare una colpa”. Da brividi.

In ogni caso, ve ne parlerò nella recensione, che spero di far uscire al più presto. Vi anticipo comunque che non gli ho dato voto per il semplice fatto che per me è non classificabile. Potessi mettere un voto con punteggio inferiore a zero, lo farei.

 

Questi sono i miei romanzi peggiori del 2018. Ripeto. Questo è un mio parere personale e spero che nessuno se la sia presa per quel che ho scritto in questo post. Rimango aperta a confronti EDUCATI e PACATI.

Quali sono state le vostre letture peggiori dello scorso anno? Fatemelo sapere qui sotto con un commentino!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.