Crea sito

Review Party – Il meglio di Shanmei

DISCLAIMER: Il libro e tutto il materiale mi è stato fornito col consenso dell’autrice per fini recensionistici.

Buongiorno, Collezionisti!
Eccomi con un nuovo Review Party, questa volta dedicato non a un romanzo ma a una raccolta di storie brevi ambientate in Cina.

Come sempre partiamo dalla scheda del libro.

Review Party - Il meglio di Shanmei

Il meglio di Shanmei

Shanmei

In uscita il: 12/04/2019

€ 16,00

Finalmente i sette racconti fantasy dell’Antica Cina e il mystery storico di Shanmei in un’ unica antologia: Il Fermaglio di Giada, Gli Otto Sigilli della Fenice di Fuoco, Le Diecimila Lame della Vendetta, Mille Fiori Dorati sul Mare Tranquillo, Luna crescente Vento d’Estate, È tempo di partire, Làn Hua e il Brigante e Un gioco di pazienza. Disponibili anche singoli in formato digitale.Shanmei è nata a Milano alla fine degli anni ’60. Dopo la Laurea e una tesi di ricerca in Storia Moderna e Contemporanea dell’Asia presso l’Università degli Studi di Torino, le sue ricerche si focalizzavano sulla Cina dei Boxer e sulla condizione della donna in epoca Qing, ha iniziato a occuparsi di libri ed editoria aprendo un blog letterario e recensendo e intervistando scrittori. Blog che dirige ormai da più di 10 anni.

COMPRALO SU:  

The Kingdom di Jess Rothenberg

La recensione di oggi fa parte di un Review Party in cui tutte le mie compagne hanno dimostrato una conoscenza approfondita dell’argomento. Io, da brava ignorante in merito, ho deciso di chiamare questa recensione la “Recensione ignorante“! Se state cercando spiegazioni approfondite sulla cultura cinese, siete nel posto sbagliato! Il massimo che conosco sono alcuni piatti e solo perché ogni tanto vado a mangiare al cinese! … E la muraglia cinese! Quella la conosco, dai!

A parte gli scherzi, mi sono avvicinata a questa raccolta proprio perché profana. Nonostante ne sappia pochissimo, sono sempre stata affascinata dalla cultura orientale in genere e questo mi sembrava un buon modo per approcciarmi alla cultura cinese.

I racconti sono all’interno di questa raccolta sono otto. Sette sono di genere fantasy e uno mistery. Ogni racconto è ambientato in Cina, in periodi storici differenti, e tocca tematiche come l’amore, la vendetta, la guerra, l’onore, la lealtà e tanto altro ancora. Sono già stati pubblicati in digitale singolarmente e ora sono stati raccolti in un unico volume in cartaceo.

Spesso, nei racconti di Shanmei, sono presenti elementi della religione taoista, che ho trovato molto interessanti e che ho letto con piacere.

Proprio per questo ho deciso di approfondire Luna crescente Vento d’Estate. In questo racconto, la religione taoista è molto presente. Infatti viene raccontata la storia di Xīn Yuè, abile spadaccina, che dopo la morte del marito, decide di raggiungere un monastero in cui finire la sua vita nella pace e nella meditazione. Qui la protagonista impara gli insegnamenti taoisti e noi veniamo a parte di alcuni di questi insegnamenti. Molto bello è questo passo:

Il Tao è ovunque. Nel silenzio, nel rumore. Negli anfratti più reconditi dell’anima, come nel muschio che cresce a nord del tronco nodoso. Il Tao è l’onda del mare che risale la riva, il Tao è l’azzurro del cielo che splende in primavera. Il Tao è partire. Il Tao è tornare. Il Tao è ovunque.

La storia però prenderà una piega molto diversa quando Xià Fēng, il fratello del defunto marito di
Xīn Yuè, andrà a cercarla per metterla in guardia sul pericolo che le ha portato via l’uomo amato.

I temi dell’onore e del coraggio, contrapposti alla viltà e alla malvagità dell’antagonista, sono molto presenti in questo racconto che ho trovato particolarmente coinvolgente e interessante.

Mi piacerebbe molto avere un romanzo e non solo un racconto su questa storia. Magari tutto quello che c’è stato prima e che viene raccontato brevemente proprio da Xīn Yuè.

Stile di scrittura

Devo dire che, proprio da poco avvezza al genere e alle ambientazioni, non ho avuto problemi a leggere e comprendere ciò che l’autrice aveva intenzione di trasmettere. Certo, le lacune storiche, da parte mia, non si sono di certo colmate ma per quello mi servirebbe più un manuale di storia.

Ho apprezzato molto il suo stile di scrittura che risulta fluido e molto piacevole. In alcuni punti è anche molto onirico, quasi sognante ed è perfetto per questo tipo di racconti. Anche la caratterizzazione dei personaggi mi è molto piaciuta. Shanmei mette in scena personaggi femminili forti e indipendenti che affrontano le difficoltà come e anche meglio degli uomini. Ci sono donne, come la Xīn Yuè di Luna crescente Vento d’Estate che sono ammirate per questo. Non credevo sarebbe stato possibile, essendo tutti racconti, ma sono riuscita anche ad affezionarmi ad alcuni di loro e mi piacerebbe avere qualche romanzo invece che semplicemente dei racconti.

In mezzo a tutte queste positive, devo però farne presente una negativa. Il libro presenta molti refusi e piccoli errori che avrebbero potuto essere corretti con un’ulteriore correzione della bozza. Questi, vista la loro frequenza, mi hanno un po’ disturbato durante la lettura quindi mi vedo costretta a tenerne presente nella mia votazione, anche perché il cartaceo ha comunque un costo importante.

Una raccolta avvincente e piacevole, si legge tutta d’un soffio.

VOTO: 3,5/5

Review Party - The Kingdom di Jess Rothenberg

Questo evento è in collaborazione con la Gilda delle Blogger. Come al solito vi invito a passare da tutte le partecipanti per leggere anche le altre recensioni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.