Crea sito

Tesoro di Scozia di Valentina Piazza

Buongiorno, Collezionisti!
Oggi vi porto la recensione di Tesoro di Scozia di Valentina Piazza, edito dalla Literary Romance. Di questo libro vi ho già fatto una segnalazione ad inizio mese.

Prima di procedere, ringrazio la Literary Romance per avermi permesso di leggere questo libro.

Iniziamo come sempre con le informazioni ed il link per l’acquisto!

 

Tesoro di Scozia

Valentina Piazza

In uscita il: 26/06/2018

eBook: € 2,99

Metti una rossa senza peli sulla lingua, intraprendente, curiosa e anche un po’ dispettosa a ficcanasare in un castello alla ricerca della verità, alla ricerca di un drappo magico appartenuto all’antico popolo, in una terra aspra eppure misteriosa come la Scozia, dove miti e leggende si fondono con la storia, dove il confine tra sogno e realtà è così labile che non si sa dove inizi uno e finisca l’altro.

E metti un nobile Highlander introverso, sarcastico e maledettamente affascinante nello stesso posto e con l’intenzione di rendere la vita difficile alla “rossa”… La storia ruota intorno alla leggenda della Fairy Flag, il drappo che protesse il clan dei MacLeods nei periodi più turbolenti della Storia. Complice l’erede di famiglia, Colin MacLeod, Adele vola in Scozia per risolvere l’inquietante mistero. Lì, scoprirà che la leggenda non solo è vera, ma perfino il drappo è conservato con gran cura all’interno del castello quando, invece, sarebbe dovuto ritornare nelle mani della fata che l’ha generato…

COMPRALO SU: Tesoro di Scozia di Valentina Piazza - Link AmazonTesoro di Scozia di Valentina Piazza

Non essendo una grande lettrice di romance, solitamente non vado a cercarmeli da sola ma questo romanzo di Valentina Piazza mi ha ispirato fin da subito. La forte presenza della Scozia, sia nel titolo che nella trama, mi hanno convinto a dargli una possibilità. Inoltre sapevo già sarei andata al mare e le lunghe giornate in spiaggia mi portano spesso a leggere questo genere. Di solito la mia lettura di romance annui si concentra proprio durante i giorni passati al mare. Partendo da questi presupposti, credevo che un libro come Tesoro di Scozia mi avrebbe tenuto dignitosamente compagnia durante un rilassante giorno d’estate. Quel che non credevo, è che mi avrebbe appassionata tanto come a ha fatto. Sono 97 pagine di Scozia, un romanzo piccolo piccolo, leggero, da leggere tutto d’un fiato.

Da subito conosciamo Adele, studiosa di storia alla Statale di Milano, che viene contattata da Alexander Campbell, esperto di storia scozzese, per aiutarlo a risolvere un mistero legato alla magica Fairy Flag, donata al clan MacLeod per proteggerlo nei momenti di grave pericolo e scomparsa misteriosamente. L’attuale lord MacLeod, Colin, non sembra intenzionato ad aiutare il professor Campbell nelle sue ricerche ed è qui che entra in scena Adele. Lei potrebbe convincere il padrone di Dunvegan Castle a lasciargli fare le ricerche e ad aiutarli.

Oltre alla storia contemporanea, seguiamo anche quella di Murdo MacLeod, primo capo clan possessore della Fairy Flag, e del suo amore per Sheela, una fata, facendoci capire come è entrato in possesso della magica bandiera.

Valentina Piazza mette in scena la storia più vecchia del mondo: due giovani innamorati, separati da un amore avverso, in contrapposizione con due amanti moderni che, dopo un inizio burrascoso, capiscono di essere fatti l’uno per l’altra. Quante volte ho letto romanzi rosa con questo plot! Quello che però lo rende vincente, è la freschezza con cui viene raccontata una storia fra le più classiche. Anche lo stile di scrittura, avvincente ed appassionante, aiuta a leggere questo piccolo romanzo senza che ci si soffermi troppo sulla “banalità” del plot.

L’unica grossa pecca che posso trovare a questo romanzo, è la velocità con cui tutto si svolge. Essendo un romanzo molto corto, quasi più un racconto, i personaggi hanno poco modo di evolversi e di “uscire” dalle pagine e prendere davvero vita. Questo è un peccato perché sarebbero bastate poche pagine in più per caratterizzarli meglio e per farli evolvere più lentamente dando maggiore credibilità alla storia. Nonostante sia un punto che mi ha fatto storcere leggermente il naso, non è un difetto così grave da rovinare la lettura.

Un punto che invece gioca a favore di questo romanzo è la resa delle ambientazioni magiche della Scozia che sono rese perfettamente e permettono al lettore di immaginare l’atmosfera di questi luoghi.

Anche se le pagine sono poche, l’autrice è riuscita a creare qualcosa di piacevole e di facile fruizione. Lo consiglio a chiunque voglia leggere un libro semplice, con una storia collaudata, non troppo impegnativo ma capace di intrattenere piacevolmente per qualche ora.

VOTO: 4/5

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.