Crea sito

Special Event – Shadowhunters, Città di Ossa di Cassandra Clare

DISCLAIMER: L’evento ha scopo pubblicitario.

Sono passati esattamente 10 anni dalla pubblicazione, in italiano, di Shadowhunters – Città di Ossa di Cassandra Clare. Il primo volume della serie The Mortal Instruments, composta da sei volumi totali, ci introduce il mondo degli Shadowhunters e dei Downworlders e delle loro regole e gerarchie.

Se non avete mai letto questo romanzo, e la serie a cui da il via, potreste approfittare di questa nuova edizione made in Mondadori, stampata per l’occasione. Si tratta di un’edizione speciale e illustrata. Da grande amante del mondo creato dalla Clare, non vedo l’ora di rileggere questo romanzo accompagnato dalle sempre meravigliose illustrazioni di Cassandra Jean.

Se ne avete la possibilità, andate a dare un’occhiata all’estratto disponibile su Amazon. Questo libro è un vero e proprio Book Porn!

 

Shadowhunters – Città di Ossa

Cassandra Clare

In uscita il: 20/11/2018

€ 28,00

Quando Clary entra per la prima volta al Pandemonium Club di New York è convinta di essere una ragazza come tante che va a ballare in un locale alla moda. Ma seguendo un affascinante ragazzo dai capelli blu nel magazzino del locale, vede tre guerrieri coperti di rune tatuate circondarlo e trafiggerlo con una spada di cristallo. Vorrebbe chiamare aiuto, ma non rimane nessun cadavere, nessuna goccia del sangue nero esploso sull’elsa e soprattutto nessuno da accusare, perché quei guerrieri sono creature di un’altra dimensione e solo lei può vederli. Clary non sa ancora che il mondo è popolato da Nascosti, Figli della Notte, Fate e dai Nephilim, implacabili cacciatori di demoni. Gli Shadowhunters. Soprattutto Clary non sa di essere una di loro. Ma lo scoprirà presto. Prima di quanto pensi. E la sua vita ne sarà sconvolta per sempre.

COMPRALO SU: Special Event - Shadowhunters, Città di Ossa di Cassandra Clare

Special Event - Shadowhunters, Città di Ossa di Cassandra Clare

La tappa di oggi è dedicata al mio personaggio preferito fra quelli creati dalla Clare. Ce ne sono diversi che apprezzo moltissimo ma lui è IL personaggio, quello che mi ha fatto appassionare alla storia fin dalla sua prima apparizione.

Sto parlando proprio di lui, Magnus il Magnifico, il solo ed unico Sommo Stregone di Brooklyn! Magnus Bane.

Nascita: XVII secolo, Indonesia (allora Indie orientali olandesi)

Età: circa 400 anni

Specie: Stregone

Arma Preferita: Magia, Fascino devastante

Occhi: Giallo/Verde

Capelli: Neri

Pelle: Mulatta

Magnus è il personaggio più interessante di Shadowhunters, col suo aspetto da eterno diciannovenne, la sua voglia di far baldoria e il suo lato più serio, spesso ben nascosto, offre sfaccettature molto diverse del suo carattere. Fin dalla sua prima apparizione in Città di Ossa, ovviamente ad una festa!, Magnus ha conquistato schiere di fan che tuttora lo considerano il personaggio meglio riuscito della Clare. Con i suoi più di 400 anni di età, la sua vita è intrecciata a quella di molti Shadowhunters e Nascosti del passato e del presente.

Magnus compare anche nella seconda serie di Cassandra Clare, The Infernal Devices, ed ha una raccolta di racconti a lui dedicata, Le Cronache di Magnus Bane. Presto farà il suo debutto anche una trilogia dedicata totalmente allo stregone. Personalmente non vedo l’ora di avere altro materiale su di lui da leggere.

 

Magnus è ovviamente apparso anche nel film e nella serie tv.

Lo ammetto, faccio parte di quella buona fetta di pubblico che purtroppo è rimasta delusa sia dalla trasposizione cinematografica che da quella televisiva.

La prima l’ho sicuramente apprezzata di più, il cast per me era vicinissimo alla perfezione, a parte il look di Jonathan Rhys Meyers, con quelle treccine da fattone, ma per la recitazione niente da eccepire. Le atmosfere e le scenografie erano perfette e rendevano davvero bene il mondo su carta creato dalla Clare. Peccato si siano giocati tutto con quel mega spoiler imperdonabile che ha buttato all’aria qualsiasi possibilità di mandare avanti la serie cinematografica. Infatti è tuttora ferma a questo film.

La serie tv è invece un tasto dolente. Credo non mi riprenderò mai dallo scempio compiuto dagli autori del prodotto targato Freeform. Sì, sono felicissima abbiano chiuso la serie. Non vedrò più ridurre a macchiette i personaggi che tanto ho amato nei libri.

Nonostante il mio odio per la serie tv, per buona parte della recitazione del cast (su di loro come persone nulla da dire! Sembrano anche tutti carinissimi!) e per quasi ogni scelta presa dagli autori, devo dire che Harry Shum Jr. è riuscito benissimo a portare sullo schermo un Magnus meno “cupo” di quello del film ma che rispecchia comunque l’essenza del personaggio. Le movenze, quegli sguardi, quei sorrisini che usava per rendere il suo Magnus, sono stati davvero azzeccati e li ho apprezzati molto. In generale, Magnus è ciò per cui ho guardato la serie tv! Sì, sono una fangirl senza speranza!

 

Eccoci alla fine della mia tappa dedicata a Magnus Bane! Come sempre vi lascio il calendario con le altre tappe di questo evento speciale. Domani tocca al super cattivone della serie, Valentine Morgenstern, presentato da Miriam di Paper Purrr.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.