Crea sito

Review Party – Nel silenzio del mio amore di Staci Hart

Buongiorno, Collezionisti!
Torna un nuovo Review Party, questa volta per Nel silenzio del mio amore di Staci Hart, edito da Newton Compton Editori. Come sempre, prima di iniziare a parlare del libro, vi lascio la scheda del libro con il link d’acquisto.

 

Nel silenzio del mio amore

Staci Hart

In uscita il: 02/08/2018

Copertina Rigida: € 7,90

The Austens Series

Dall’autrice di Un perfetto amore sbagliato

Alcune verità non possono essere ignorate…

Burro e marmellata sono fatti per stare insieme, così come la panna e la cioccolata calda… E ragazzi come Tyler Knight non vanno bene per ragazze come Cam Emerson. Lei se ne è resa conto dal primo momento in cui lo ha visto. Non appartiene al suo mondo. La maggior parte dei fidanzati di Cam sono esistiti solo tra le pagine dei libri, ma invece di preoccuparsi per l’assenza della sua vita sentimentale, riversa tutte le sue energie nel lavoro al Parole al vento, un caffè libreria. Tyler Knight cerca di trovare sempre il lato positivo delle cose.

Dopo il suo infortunio e dopo aver rotto in modo terribile con la sua fidanzata, ha conosciuto Cam, la sua coinquilina bizzarra e intelligente, molto più bella di quanto all’inizio non avesse pensato. Lei ha chiarito di non essere interessata a lui, ma Tyler non riesce a capire cosa li separa e che invece per Cam è così evidente. In fondo, è convinto che, nonostante le loro differenze, potrebbero funzionare benissimo insieme…

«Leggere la storia di Cam e Tyler è come guardare in faccia la realtà. Bella, romantica e, come sempre, ironica!»
Brittainy C. Cherry

COMPRALO SU: 

Review Party - Nel silenzio del mio amore di Staci Hart

Staci Hart è un’autrice che non ho mai seguito. Prima che mi proponessero questo Review Party, non conoscevo assolutamente il suo nome. Peccato averla scoperta solo adesso!

Sapete del mio rapporto travagliato con i romance, odio i cliché, odio la banalità di molte delle storie e tendo ad essere ipercritica con questo genere letterario. Spesso vorrei smettere di leggerli completamente ma poi la mia anima romantica mi fa desistere e tento con un nuovo romance ancora. La storia di Cam e Tyler mi ha incuriosito fin dalla trama e non ho potuto fare a meno di provarci per l’ennesima volta.

I punti a favore di questo titolo sono molteplici e come sempre parto parlando dei personaggi.

Cam, Cameron, la protagonista, è una ragazza insicura, una nerd che ama rintanarsi nel suo mondo, nella sua comfort zone fatta di libri e fumetti. Una giovane donna dal fisico minuto, con gli occhiali e con poca dimestichezza con trucco, parrucco e moda. Cam però non è solo questo. È un elemento importante di Parole al Vento, la libreria-caffetteria in cui lavora, è un’appassionata di sport ed ha un talento particolare: riesce sempre ad indovinare cosa una persona vorrebbe e chi potrebbe essere la sua anima gemella. Cam si diletta ad accoppiare i clienti e lo staff di Parole al Vento e consiglia bevande e libri, non sbagliando mai un colpo. Proprio per questo motivo cercherà di far scoprire la lettura a Tyler, il suo coinquilino, mentre cercherà anche di trovargli una ragazza perfetta per lui.

Cam viene descritta con estrema cura, creando un personaggio a tutto tondo e realistico in ogni sua sfaccettatura. Durante la lettura, non ho potuto far altro che immedesimarmi con lei e tifare per la sua felicità. Per fortuna non è il classico personaggio femminile dei romance che perde ogni facoltà mentale in favore degli istinti animaleschi e della tempesta ormonale. È anzi un personaggio molto riflessivo e le ripercussioni del passato, su di lei, sono molto evidenti ed interessanti.

Tyler Knight, il coinquilino di Cam, viene descritto come un giovane uomo gentile, simpatico, leale e dannatamente bello, ex giocatore di football con un fisico scolpito. La perfezione. Questo è il classico cliché del personaggio maschile dei romanzi rosa che spesso mi fa storcere il naso ma, in questo caso, nonostante l’irrealtà di un personaggio simile, non ho provato particolare fastidio. In questo caso, Tyler doveva essere così. Diversamente, la storia non avrebbe avuto modo di svilupparsi.

Nonostante sia la rappresentazione fatta e finita del “macho da romance”, il suo lato più dolce, quello che lo fa essere anche il perfetto “ragazzo della porta accanto”, me lo ha fatto apprezzare molto. Ora, a dodici ore dalla fine della lettura, vorrei anch’io un Tyler Knight al mio fianco.

I personaggi secondari, Bayleigh, Martin, Greg, Rose, Kyle, Adrienne e gli altri, sono anch’essi resi molto bene. Nonostante abbiano comunque meno spazio rispetto ai protagonisti, riescono ad uscire dalle pagine. Non rischiano mai di essere personaggi piatti e grigi. Hanno ognuno una loro caratterizzazione precisa e forte tanto che, personalmente, ho un debole per Adrienne, nonostante sia un personaggio presente meno di altri, ed ho odiato a pelle Kyle, proprio come Cam.

 

Ciò che mi ha colpito favorevolmente di questo libro, è sicuramente il modo in cui la Hart ha rappresentato i Nerd. In questo libro Cam ed altri personaggi sono nerd e lo sono davvero. Mi è capitato in passato di leggere altri libri con personaggi “teoricamente nerd” ma senza alcun riferimento a quel loro modo di essere.

In questo romanzo invece ci sono citazioni, commenti e rimandi a quella cultura che è insita in tutti noi nerd. Vengono nominati serie tv, manga, fumetti e libri che molti di noi amano. Outlander, Inuyasha, Fables (di cui ho parlato qui), Personaggi appartenenti ai mondi Marvel e DC, Ghostbusters, Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli… Questi solo alcuni dei titoli che vengono menzionati. È una caccia al tesoro al riferimento e non posso che amare ancor di più il romanzo per questo. Vengono nominati anche The Martian, sia versione letteraria che cinematografica, e Law & Order. Per quest’ultimo, la frase in questione mi ha fatto morire dal ridere. Se leggerete questo libro, capirete.

Ho trovato molto piacevole anche il modo in cui la Hart ha cambiato le carte in tavola più di una volta. Vi spiego. Quando ho iniziato a leggere, credevo di trovarmi di fronte al solito romance, con il solito svolgimento, presente in un buon 80% dei titoli che ho letto. L’autrice invece, prima che il lettore più scettico potesse iniziare a sbuffare, ha inserito un plot twist che ha cambiato tutte le carte in tavola. Di nuovo a fatto lo stesso più avanti, prima che la nuova situazione creatasi potesse diventare stantia, e così via fino alla fine del romanzo.

Il ritmo e la scansione delle parti del libro è studiata benissimo e non si arriva mai a provare noia per una determinata situazione. Questo, verso metà libro, ha creato delle aspettative altissime per l’evoluzione della storia e per la sua fine. Aspettative che in parte non sono state soddisfatte. Il finale, o meglio i capitoli subito prima del prologo, ha un qualcosa di già visto ma nonostante tutto è stato piacevole da leggere.

Sorprendente è stato scoprire che questo romanzo sarebbe ispirato ad Emma di Jane Austen (per quello la sua appartenenza alla The Austens Series). Da grande amante di Jane Austen, non ho trovato grandi somiglianze con il suo classico. Le uniche che ho notato sono il cognome di Tyler, Knight, che rimanda a Knightley, il protagonista del romanzo della Austen, la sua pazienza e la perdita di essa in un determinato momento della storia, e il triangolo Harriet, Mr. Elton, Mr. Martin (con uno dei personaggi che eredita il suo nome dalla sua controparte classica).

Il fatto che la Hart abbia tenuto solo alcuni degli elementi chiave del classico, mi ha fatto apprezzare ancora di più questo romanzo. Se avesse deciso di spingere di più sulle somiglianze al classico, tutta la storia avrebbe stonato un po’.

La grande pecca di questo romanzo, sono i refusi. Ne ho trovati diversi durante la lettura, il più comune è l’aver usato quanto al posto di quando e viceversa. Ho trovato anche un “prprio” e parole al singolare quando avrebbero dovuto essere al plurale. Nonostante saltino subito all’occhio, non sono così numerosi da rovinare la lettura.

In conclusione, trovo sia una dei romance meglio scritti fra quelli che ho letto negli ultimi anni. Sicuramente è il mio libro preferito, per ora, di quest’anno.

 

Vicino alla perfezione nel suo genere

VOTO: 5-/5

Review Party - Nel silenzio del mio amore di Staci Hart

Vi lascio infine con la lista dei blog partecipanti a questo Review Party. Mi raccomando, andate a leggere anche le loro recensioni!

Review Party - Nel silenzio del mio amore di Staci Hart

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.